Il saggio analizza la disciplina della bonifica dei siti prevista nel nuovo codice dell’ambiente (decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152). Essa è di difficile lettura, in quanto sembra sottoposta a spinte divergenti e appare poggiarsi su plurimi interessi, a volte tra essi antinomici. Talora le nuove regole affievoliscono le responsabilità dell’inquinatore e non sempre la disciplina sanzionatoria è chiara. Il lavoro approfondisce altresì le procedure amministrative necessarie per ottenere l'approvazione dei piani di bonifica e il contesto normativo in cui si inserisce il codice ambientale

Le regole dei siti inquinati: obblighi e responsabilità tra decreto Ronchi e nuovo codice dell’ambiente

BRUNO F
2006-01-01

Abstract

Il saggio analizza la disciplina della bonifica dei siti prevista nel nuovo codice dell’ambiente (decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152). Essa è di difficile lettura, in quanto sembra sottoposta a spinte divergenti e appare poggiarsi su plurimi interessi, a volte tra essi antinomici. Talora le nuove regole affievoliscono le responsabilità dell’inquinatore e non sempre la disciplina sanzionatoria è chiara. Il lavoro approfondisce altresì le procedure amministrative necessarie per ottenere l'approvazione dei piani di bonifica e il contesto normativo in cui si inserisce il codice ambientale
ambiente; bonifica siti inquinati; territorio
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12610/542
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact